I prodotti vengono caricati ...

Torna alla pagina

Ricerca per : "
"

Consegnare un file corretto ha dei vantaggi!

Fornendo un file correttamente, riduce il livello di errori. In questo modo si riduce notevolmente il tempo di produzione si può ottenere una migliore qualità di stampa.
Avete delle domande sul vostro file? Non siete in possesso del software corretto? Avete bisogno di modificare il vostro file? Non esitate a contattarci al numero +31 (0)53-7370160 dalle ore 8:30 alle ore 17:00, oppure inviate una mail a servizio@zolemba.it

 

Per creare i vostri file vi consigliamo di utilizzare i software più comuni come ad esempio, Adobe InDesign, Illustrator en Photoshop. Con l’utilizzo di questi software potete creare i vostri file in modo semplice. Questo darà un risultato finale migliore.

Cosa si deve fare una volta che il progetto è pronto?
Dopo aver finito la progettazione, è possibile salvare il file come un file pronto per la stampa. Salvate il file come un documento PDF.
Qui di seguito descriviamo per tipo di programma come è possibile creare più file PDF.

InDesign:
1. Esportare il file.
2. Cliccare su su “Predefiniti”, ‘Adobe PDF: PDF/X-1a:2001’ (Compatibilità Acrobat 4 (PDF 1.3)). Questa è l'unica variante di PDF che appiattisce la trasparenza correttamente e include i caratteri.
3. Scegliete le seguenti opzioni ‘Marchi e zona di fuoriuscita’ -> usare le impostazioni di fuoriuscita del documento.
4. Quando si ha 2mm di fuoriuscita intorno, si dispone di un file PDF che si può usare per la stampa.
PDF exporteren (InDesign)
PDF exporteren 2 (InDesign)

Illustrator:
1. Salvate il vostro file cliccando su “salva con nome”.
2. Cliccate su ‘Adobe PDF’
3. Cliccate su “Predefiniti”, ‘Adobe PDF’: PDF/X-1a:2001’ (Compatibilità Acrobat 4 (PDF 1.3)).
4. Scegliete le seguenti opzioni “Marchi e zona di fuiriuscita” -> usare le impostazioni di fuoriuscita del documento.
5. Quando si ha 2mm di fuoriuscita intorno, si dispone di un file PDF che si può usare per la stampa.
PDF opslaan Illustrator
PDF opslaan Illustrator
Photoshop:
1. Salvate il vostro file cliccando su “salva con nome”.
2. Cliccate su “Photoshop PDF”.
3. Cliccate su “Predefiniti”, ‘Adobe PDF’: PDF/X-1a:2001’ (Compatibilità Acrobat 4 (PDF 1.3)).
4. Scegliete le seguenti opzioni “Marchi e zona di fuiriuscita” -> usare le impostazioni di fuoriuscita del documento.
5. Quando si ha 2mm di fuoriuscita intorno, si dispone di un file PDF che si può usare per la stampa.
PDF opslaan Photoshop
In breve, tutti i programmi possono essere utilizzati per creare un PDF. Photoshop si utilizza per modificare le immagini, Illustrator si utilizza per creare marchi e grafica vettoriale, Indesign è il programma con il quale si uniscono tutte le informazioni per ottenere un layout completo.
Per stampare correttamente il vostro file, è importante che il formato del file sia ugluale ai formati da voi ordinati. Un documento ben realizzato dispone delle corrette impostazioni di immagini di 2mm intorno. Per sicurezza è meglio aggiungere un margine di 2mm. Salvate sempre i vostro documenti in formato PDF.
Create il vostro file a colori con CMYK. Convertite i colori PMS e RGB in CMYK. Grazie alla conversione non si verificherà alcuna differenza di colore. Per il testo in colore nero vi consigliamo di usare: C: 0, M: 0, Y: 0, K:100. Se il vostro progetto comprende il bianco opaco, utilizzate il bianco come colore di sostegno con il nome: “inchiostro bianco”. Per la battuta finale utilizzate il colore di sostegno C: 0, M:100, Y: 0, K: 0 con il nome “battuta”.

CMYK vs RGB

I colori CMYK sono i colori base per la stampa ( C: Cyaan M: Magenta Y: Yellow K: Black). Mescolando questi colori è possibile creare quasi tutti i colori. I colori RGB sono colori chiari che sono presenti sul vostro monitor ( R: Red G: Green B: Blu). La differenza maggiore si può vedere sul vostro monitor in quanto i colori RGB sono spesso più luminosi dei colori CMYK. Quando si converte un’immagine da RGB a CMYK i colori cambiano. Con Photoshop è possibile applicare queste modifiche in modo semplice per ottenere il risultato desiderato.

PMS (Pantone)

Il Pantone Matching System (PMS) è un sistema standard per la stampa di colori. I colori PMS sono colori che si possono mescolare a mano. Quando si sceglie per un certo tipo di colore, il tutto viene poi stampato nel medesimo colore. Al contrario, con la tecnica di stampa a Full Color si utilizza una griglia. I colori PMS sono simili ai colori RAL, questi funzionano con lo stesso criterio. Se si utilizza un colore PMS nel layout, ma alla fine si decide di stampare con i colori CMYK, questo potrebbe essere diverso dal vostro layout desiderato. È importante tenerne conto.


Come si converte il proprio file in CMYK?
Con Photoshop ed Illustrator si può creare un nuovo documento con metodo colore. Con Indesign è necessario specificare l’intenzione di stampare. In questo caso la modalità colore andrà automaticamente su CMYK. Avete già un documento esistente, ma non siete sicuri se sia su colori CMYK? Allora è possibile controllare questo con Indesign cliccando su “impostazione dei documenti”. Con Illustrator si può trovare questo sotto la voce “metodo colore documenti” e usando Photoshop si può trovare sotto la voce “modalità”.
Per etichette che vengono utilizzate su materiale metallico, fluorescente o trasparente, è possibile usare il banco opaco. Nei punti in cui il bianco opaco viene indicato nel file, viene stampato prima uno strato di bianco. Il colore che viene poi stampato sopra sarà ancora più evidente. Posizionate in Indesign o Ollustrator uno strato in più di bianco opaco sotto l’elemento colorato, posizionate poi l’elemento superiore su “riempimento sovrastampa”. E 'importante che una stampa in bianco sui materiali da noi specificati sia un bianco coprente. Scegliete “Full color + bianco” nel nostro modulo di ordine sul nostro sito. Se volete ricevere maggiori informazioni su come posizionare il bianco coprente, leggete qui di seguito.

Bianco opaco – come utilizzarlo?

Quando state per effettuare un ordine su Zolemba, viene in generale richiesto se si desidera il bianco opaco sull’etichette. Cosa significa questo? Qui vi spieghiamo che cosa è il bianco opaco, come può essere utilizzato e come fate ad aggiungerlo al vostro progetto.


Che cosa è il bianco opaco?

Bianco opaco significa che uno strato bianco viene stampato sotto la stampa a colori dell’etichetta. È possibile scegliere di utilizzare il bianco opaco nel vostro progetto, in modo da mantenere la compattezza del colore.


Come funziona questo?

Sull’etichetta viene prima stampato uno strato di bianco. Sopra questo strato di bianco opaco viene stampato il colore. Grazie al substrato di bianco i colori risultano più intensi. È possibile anche non utilizzare il bianco opaco, la scelta è interamente vostra. In base al vostro progetto o all’etichetta, si può scegliere di non applicare il bianco opaco.
Zonder dekwitMet Dekwit
                     Senza bianco opaco                                                   Con bianco opaco


Su quali materiali si può applicare il bianco opaco?

Il bianco opaco si può applicare sui seguenti materiali:

- Carta Argentata/Dorata

- Carta fluorescente arancione/gialla

- PP argento

- PET trasparente

Se scegliete di non stampare il bianco opaco su etichette aregentate o dorate, allora questo avrà un’effetto “metallico” sul colore.
Se scegliete di non stampare il bianco opaco su etichette gialle o arancioni fluorescenti, allora è possibile che i colori variano dai colori originali del vostro progetto.
Se scegliete di non stampare il bianco opaco su etichette trasparenti, allora i colori sull’etichetta diventeranno automaticamente trasparenti. Il bianco non viene stampato.

Come si può inserire il bianco opaco al proprio progetto?

Per essere sicuri che il bianco opaco venga stampato sulle vostre etichette, è bene aggiungerlo al vostro file. Segute le seguenti istruzioni in Illustrator:

1. Posizionate uno strato in più di bianco opaco sotto l’elemento. Per questo è possibile copiare l’elemento, ad esempio un testo.

2. Convertire l’elemento copiato in bianco opaco: • Create un campione
Maak een staal aan

• Chiamate il campione con il nome “inchiostro bianco”, scegliete come colore il “colore di sostegno” e modalità colore CMYK, come il resto del file. Impostare tutti i valori a 0%. Date all’elemento copiato questo colore.
Steunkleur

3. Posizionate l’elemento copiato di nuovo appena sotto l’elemento di colore. Clieccate su “Riempire sovrastampa”. In caso questa funzione non sia presente nel vostro Illustrator, cliccate su “Caratteristiche”. Il riquadro verrà aggiunto:
Vulling overdrukken

Tutto quello che viene stampato in bianco deve essere riempito con “l’inchiosctro bianco”. Questo vale anche per il testo in bianco. Tutto quello che è in colore bianco, non viene stampato sulle etichette colorate o trasparenti, a meno che non contenga il bianco opaco.
Dekwit

Se per esempio la vostra etichetta è costituita da materiale PET trasparente e desiderate applicare uno strato blu con un testo azzurro, e volete che il colore risalti. A questo punto posizionate prima uno strato di bianco opaco, sopra a questo uno strato di blu, sopra a questo testo il bianco opaco e ancora sopra il testo in azzurro. In pratica la vostra etichetta avrà 4 strati. Se volete ordinare le etichette online, scegliete allora l’opzione “Full color + bianco” nel configuratore. Se avete domande sull’uso o su come aggiungere il bianco opaco sulle vostre etichette, non esitate a prendere contatti con il nostro servizio clienti al numero 0031-53-737016 oppure inviate una mail a servizio@zolemba.it

Per ottenere i migliori risultati, chiediamo di utilizzare il "Iso profilo Coated v2". Questo si può trovare sotto la voce “assegnare profili’’.

Noi utilizziamo un arrotondamento standard con un raggio di 2mm. Menzionate nel campo osservazioni, durante il pagamento quando questi si differenziano indicate il diametro desiderato. Applicando l’arrotondamento, le etichette mantengono una migliore attaccatura sul rotolo e aderiscono meglio alla superficie.

Quando usate la linea nel vostro documento, vi consigliamo di tenere uno spessore di linea di 0,2mm per ottenere il risultato migliore. È possibile che le linee scompaiono quando si sceglie uno spessore di lina più sottile di 0,2mm.

Non è necessario indicare segni di taglio durante la stampa. Siamo in grado di riconoscere le dimensioni di taglio quando la BleedBox è impostata correttamente.
Siamo in grado di stampare le etichette anche in modo decrescente. È importante che lo spazio intorno sia di 2mm. Assicuratevi che tutti gli oggetti che devono essere stampati in modo decrescente, devono essere uniti attraverso lo spazio nei 2mm.
Margine di sicurezza

Visto dal bordo del formato netto (ordinato) assicuratevi che all’interdi di 2mm non ci siano testi importanti o (parti di) immagini. Questo fa in modo che questi oggetti non si sollvino.

Veiligheidsmarge
Le linee finali sono il formato netto delle vostre etichette. Queste linee finali o linee di taglio devono essere create su un nuovo strato e devono essere inserite come strato superiore. Dovete creare queste linee con angli dritti o arrotondati (raggio di 2mm), con colori di sostegno C: 0, M: 100, Y: 0, K:0. A questi colori di sostegno potete dare il nome di “battute”. Le vostre etichette possono essere battute in qualsiasi forma in quanto noi lavoriamo con macchinari a taglio laser e non forme battute. Attenzione! Le misure nette delle vostre etichette devono essere uguali al formato ordinato. Trova maggiori informazioni sul nostro blog riguardo le linee finali.
È importante che la Bleedbox (fuoriuscita) venga ben specificata nei vostri documenti. Questo potete indicarlo quando create un nuovo documento in Indesign o Illustrator. Vedrete in entrambi i programmi una finestra con indicato “Nuovo documento”. Quando aprite il documento, vedrete un bordo rosso intorno al Artbox (zona disegno, mettete la Bleedbox (fuoriuscita) a circa 2mm intorno). Se usate oggetti con fuoriuscita, tiratelo fino al bordo rosso. Fino ad ora avete creato un “bleed” (fuoriuscita) correttamente. Non dimenticate di salvare il vostro PDF, cliccando su “Caratteri e zona di fuoriuscita” “impostazioni di fuoriuscita dei documenti”. Questo viene lanciato automaticamente nelle dimensioni definite. Se dimenticate questo passaggio essenziale, il “bleed” non verrà generato. La Bleedbox si può definire anche in un documento esistente, questo si può fare nelle impostazioni del documento.
Bleedbox
Bleedbox 2

Per foto e altre immagini tenete una risoluzione di almeno 300 DPI. Con una risoluzione troppo bassa l’oggetto non otterrà il risultato desiderato.

Dopo aver controllato attentamente il testo per verificare che non ci siano errori di ortografia, potete salvare il vostro file in formato PDF cliccando su "PDF / X-1a: 2001 profilo'. Il vantaggio di questo profilo è quello di incorporare tutti i tipi di carattere nel documento.

I tipi di carattere devono essere presenti nel vostro file. È possibile convertire i carattere in contorni lettere per assicurarsi che nulla vada storto con i caratteri. Questo può essere inserito in Adobe Illustrator nel seguente modo: Aprite il file e cliccate su “seleziona tutto”, poi andate su “testo” dove potete scegliere “crea contorni lettere”. Con Indesign potete procedere allo stesso modo. Se si sceglie questo, ricordatevi di salvare il documento con un nome diverso. Se non lo si fa, allora non si può modificare il testo. Dopo la conversione del testo in contorni, il testo non è più reale, ma diventa oggetto vettoriale.
Altezza minima delle lettere

L’altezza minima delle lettere è di 1.32mm. In caso le lettere venissero consegnate in misure più piccole, non saranno ben leggibili sulle vostre etichette. Questo corrisponde in media alla grandezza di 5pt.

Quando il vostro progetto contiene trasparenza, è importante che questo venga livellato correttamente. Questo potete farlo salvando il vostro file in PDF, usando le impostazioni ‘PDF/X-1a:2001’ (Compatibilità Acrobat 4 (PDF 1.3). L’effetto di trasparenza usato, viene naturalmente mantenuto. Se questo non viene salvato correttamente, c’è la possibilità che non ci sia più alcun elemento.
Quando sul progetto si desiderano i codici a barre, ascendente/discendente di numerazione o di altra forma di dati variabili, è possibile indicarlo aggiungendo una seconda pagina. Con questo potete segnare la posizione dei dati variabili. Dovete anche consegnare un file CSV con i dati desiderati. Invia preferibilmente anche il carattere desiderato.
Pagine multiple
Se avete più pagine sul documento PDF, dividetele in file separati. Fate attenzione che questi siano sempre nella stessa direzione. Se un documento viene consegnato tramite il nostro sistema automatico, questo verrà purtroppo respinto.
Protezione dei documenti
Quando consegnate i vostri documenti, è importante che questi non siano protetti, in caso contrario non sarà possibile elaborare il documento. Quando salvate un documento in PDF con profilo PDF/X-1a:2001, questo non porterà alcun problema.